Ecco cosa accade a Livorno quando si smaltiscono male 300 kg di polvere contenuti in un estintore!

Un propietario di una ditta che si occupa di vendere materiale antincendio fra cui estintori; a Livorno è stato denunciato dalla polizia municipale per aver eseguito malamente delle operazioni di smaltimento.

Le pene non sono leggere, si può andare in galera per un periodo che va dai 3 mesi fino a un anno di carcere, con tanto di multa da 2600 euro!

Con l’aiuto degli ispettori ambientali la ditta Aamps è risalita all’ente utilizzatrice dei 48 estintori fuori uso vecchi di 18 anni che successivamente l’ente ha fornito le informazioni sulla ditta di manutenzione antincendio.

Ogni 3 anni la polvere dell’estintore va sostituita e quella tolta si può impiegare per altri usi come esercitazioni! Dopo 18 anni di vita l’estintore va proprio gettato via!

L’ente statale diede alla ditta di manutenzione antincendio 500 euro per lo smaltimento che non è avvenuto.

Il titolare della ditta antinfortunistica non ha alcuna licenza per fare tutto ciò.

Saranno i tribunali a decidere come procedere.

 

Parliamo adesso di un argomento simile a questo successo a Venezia:

  • Dei ragazzi giovani hanno reso l’aria della stazione di MESTRE irrespirabile svuotando degli estintori!  Molto presto è accaduto, alle 7 del mattino, subito ad avvisare sono stati dei passeggeri che stavano prendendo il treno. Quando la polizia ferroviaria è giunta sul posto dei 5  ragazzi non è rimasta alcuna traccia, erano già tutti scappati!

 

Gli accertamenti vanno avanti controllando le telecamere per identificare questi tipo di “vandali”

Incendio

Incendio

 

 

Socializza...Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0